Giovanni Morbin
Non sto più nella pelle
autoritratto
Ho dipinto, su carta, una griglia astratta che riproduce il tessuto polmonare; per farlo ho usato il mio sangue.
Su commissione eseguo ritratti anche per altri ma mi devono donare il loro sangue (4/10 ml.).
Quando li dipingo non penso alla pittura; ciò che conta é lo scambio e la trasformazione del sangue in immagine.
Se li si guarda, sembrano tutti uguali ma non lo sono...